Breaking
Ad
Ad
Ad
AMARCORD

24 febbraio, unica vittoria in trasferta nel ’29

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Solo 8 precedenti in data 24 febbraio per il Taranto, 4 disputati in B e 4 in C, con 4 vittorie rossoblu, 2 pareggi e 2 sconfitte, 17 gol fatti e 6 subiti.

Fuori casa, su 4 incontri, 1 vittoria Taranto, 1 pareggio e 2 sconfitte, 5 gol fatti e 4 subiti.

Vittoria più larga nel 2008, 5-0 sul Martina. Le due sconfitte entrambe con 1 gol di scarto, nel ’74 a Bergamo e nel ’85 a Parma.

Il Parma unico avversario incontrato 2 volte in questa data.

4 le doppiette rossoblu: Giovanni Rebollino nel ’29, Giorgio Bravi e Tony Giammarinaro nel ’57 e Gianvito Plasmati nel 2008.

Unica vittoria in trasferta nel primo precedente, a Bari nel 1929, contro il Pizzirani Bari, formazione dai colori sociali rossoneri rappresentante di una fabbrica di vetreria. Doppietta di Rebollino e gol di De Lorenzo per un 3-0 che assicurò la prima posizione finale davanti al Lecce. In seguito negli spareggi promozione per la B, proprio il Lecce avrà la meglio in una doppia (ripetuta) finale contro i rossoblu. Fu il primo “playoff” perso dal Taranto nella sua storia.

Nel 1935, pareggio a Cerignola; decisive le parate del portiere tarantino Guido Sellan, come riferì la cronaca dell’epoca, stroncando invece il portiere di casa Ventrella, incerto sul debole colpo di testa con cui il bomber rossoblu Pietro Svageli agguantò il pari. Svageli fu l’uomo della provvidenza in quell’anno della prima storica promozione in B, con 25 reti in 29 presenze tra campionato e spareggi.

Nel 1957, sonora vittoria sul Parma dell’allenatore-giocatore Cestmir Vycpalek, ex giocatore e in seguito allenatore della Juventus e zio di Zdenek Zeman. 4-1 con doppiette dell’ex Lazio Giorgio Bravi e di Tony Giammarinaro, davanti a circa diecimila spettatori stipati nel piccolo “Valentino Mazzola”.

Nel 1963, importante successo per 2-0 nella sfida salvezza contro il Crotone. A fine stagione il Taranto si salverà per 3 punti dalla retrocessione in D, proprio sui calabresi penultimi retrocessi insieme all’Avellino.

Nel 1974 un gol del difensore bergamasco Bruno Divina sancì la vittoria dell’Atalanta sul Taranto. Divina, classe 1945 fu autore del primo gol dell’Atalanta nella partita Milan-Atalanta 9-3 del 15 ottobre 1972, tutt’ora la partita di serie A con più gol di sempre: la sua fu la rete del momentaneo 2-1.

Nel 1980 pareggio interno contro il Verona con gol del pari di Giovanni Roccotelli, l’ala ex Ascoli dei record del ’78, famoso per la “rabona”. Per lui fu il secondo ed ultimo gol su 35 presenze nell’unica stagione in rossoblu.

Nel 1985 ancora il Parma sulla strada del Taranto. Stavolta però sono i gialloblù ducali a spuntarla, accorciando in classifica proprio sugli ionici. Per il Taranto gol del momentaneo pareggio di Giovanni Sgarbossa, unica rete in quel campionato.

Nel 2008 successo per 5-0 sul Martina con doppietta di Plasmati, gol di Emerson, Cutolo e Tesser. La partita si giocò a porte chiuse per i fatti di Taranto-Arezzo, quando centinaia di tifosi della Nord, chiusa per squalifica entrarono in gradinata senza biglietto.

24 febbraio 1929 Prima Divisione
Pizzirani Bari Taranto 0-3
25′ Rebollino, 54′ De Lorenzo, 67′ Rebollino

24 febbraio 1935 Prima Divisione
Cerignola Taranto 1-1
72′ Marazza, 75′ Svageli (TA).

24 febbraio 1957 serie B
Taranto Parma 4-1
30′ Bravi, 37′ e 47′ Giammarinaro, 63′ Bravi, 72′ (rig.) Erba (PA).

24 febbraio 1963 serie C
Taranto Crotone 2-0
54′ Marangi, 86′ Buonfrate.

24 febbraio 1974 serie B
Atalanta Taranto 1-0
24′ Divina

24 febbraio 1980 serie B
Taranto Verona 1-1
63′ Capuzzo (VE), 68′ Roccotelli.

24 febbraio 1985 serie B
Parma Taranto 2-1
18′ (rig.) Damiani, 52′ Sgarbossa (TA), 54′ Lombardi

24 febbraio 2008 serie C1
Taranto Martina 5-0
15′ Emerson, 31′ Cutolo, 77′ ed 88′ Plasmati, 90′ Tesser.

Fonte statistiche passionerossoblu.it

Write A Comment