Breaking
Ad
Ad
Ad
AMARCORD

1 dicembre, anche un pari contro Marcello Lippi

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Solo 8 precedenti in data 1 dicembre per il Taranto, 3 in B, 4 in C e 1 in C2, con i rossoblu che hanno ottenuto 3 vittorie, 4 pareggi ed 1 sola sconfitta, 8 gol fatti e 5 subiti. Anche una partita rinviata per impraticabilità di campo, nel 2013, a Francavilla in Sinni.

Il risultato più frequente è lo 0-0, verificatosi 3 volte.

L’unica sconfitta in occasione del primo precedente nel ’35 in B a L’aquila, 2-0 per gli abruzzesi.

Il Marsala è stato affrontato per due volte in questa data, in C nel ’68 (3-0 per i rossoblu) e nel ’96 in C2 (0-0).
Nel primo dei due precedenti, una doppietta di Bruno Beretti (in foto con Tartari) portò il Taranto sul 2-0, prima della terza e definitiva marcatura di Pierluigi Pucci.
Beretti realizzò un’altra sola marcatura nel corso di quel campionato, alla seconda giornata contro l’Internapoli di Giorgio Chinaglia. Per Beretti 49 gol totali in 214 presenze tra B e C con la maglia rossoblu.

Nel ’63 in C il Taranto vinse in casa per 2-1 contro la Tevere Roma, storica formazione della Capitale che negli anni ’60 arrivò a disputare 6 campionati di serie C. Tra le sue file sono cresciuti giocatori che poi hanno militato nella Roma, come Luciano Spinosi, Francesco Scaratti (in campo in quel precedente del ’63) ed i portieri Franco Superchi ed Alberto Ginulfi. Quest’ultimo fu protagonista con le sue parate dell’ultima partita di Erasmo Iacovone, il tristemente famoso Taranto-Cremonese del 5 febbraio del ’78, tra i pali dei lombardi con cui giocò la sua ultima stagione da professionista prima del ritiro.
In quel Taranto-Tevere Roma del ’63 in campo per i romani, oltre al già citato Scaratti (6 campionati nella Roma tra il ’67 ed il ’73) anche Mario Colautti, difensore centrale che nel ’70-’71 militerà proprio nel Taranto in B contribuendo ad una salvezza rocambolesca (per differenza reti ai danni del Pisa) con il gol dell’1-1 su rigore a Palermo.
Attualmente la Tevere Roma milita nei campionati regionali laziali.

Nel ’74 in B, buon punto salvezza sul campo della Reggiana, con gli emiliani in ultima posizione in classifica tenuti a distanza dal Taranto, 3 punti avanti. A fine stagione salvezza per entrambe. L’allenatore del Taranto Mazzetti espulso nel finale all’82’ per un battibecco con il calciatore reggiano Passalacqua.

Nell”85 in C1 un rigore di Nicola D’Ottavio bastò per piegare il Cosenza allo Iacovone: in classifica rossoblu secondi ad un punto dalla capolista Siena dopo 11 giornate.

Nel ’91 in B, punto d’oro sul campo della Lucchese, allenata all’epoca da Marcello Lippi, per un Taranto ancora convalescente sotto la guida del compianto Giampiero Vitali, espulso per proteste nel finale di gara, curiosamente sempre all’82’ come Mazzetti 17 anni prima a Reggio Emilia.

Nel 2002 in C1 sotto una pioggia incessante, il Taranto di Brini va subito sotto per 0-2 contro la Viterbese. Nel finale di frazione un doppio penalty di Filippi riporta la gara in parità. Sarà questo il risultato finale.

L’ultimo precedente non si giocò: il campo di Francavilla in Sinni, impraticabile per la pioggia, costrinse l’arbitro al rinvio della gara che si disputò l’11 dicembre successivo, col risultato finale di 2-2, reti per il Taranto di Balistreri e Molinari, Aleksic e Sekkoum per i Lucani.


1-12-1935 serie B
L’aquila Taranto 2-0
3′ Battioni, 55′ Lessi

1-12-1963 serie C
Taranto Tevere Roma 2-1
16′ Buonfrate, 32′ Fusco (Te), 87′ Mallardi

1-12-1968 serie C
Taranto Marsala 3-0
25′ e 67′ Beretti, 73′ Pucci

1-12-1974 serie B
Reggiana Taranto 0-0

1-12-1985 serie C1
Taranto Cosenza 1-0
13′ (r) D’Ottavio

1-12-1991 serie B
Lucchese Taranto 0-0

1-12-1996 serie C2
Taranto Marsala 0-0

1-12-2002 serie C1
Taranto Viterbese 2-2
13′ Pollini (Vi), 20′ Aurino (Vi), 42′ (r) e 45′ (r) G. Filippi

1-12-2013 serie D
Francavilla in Sinni Taranto
(rinviata per impraticabilità di campo)

Write A Comment